Le nostre battaglie

Le tappe importanti nella vita di Assoprovider

Aprile 2002: Grande conquista di Assoprovider riesce a far approvare la legge n. 59 del 8 Aprile 2002 cosiddetta “Legge Salvaprovider”, che ha di fatto equiparato gli Internet Service Provider (ISP) agli Operatori di Telefonia, “accompagnando” l’approvazione della legge con due manifestazioni nazionali di ISP che sono scesi in piazza a Montecitorio e davanti al Senato della Repubblica.

Aprile 2003 – Codice Internet & Minori: Assoprovider ha contribuito al varo del codice di autoregolamentazione “Internet & Minori”. Assoprovider è stata tra i fautori e promotori più attivi e sensibili, promuovendone l’applicazione presso tutti i propri associati e non solo. Il codice ha il fine di tutelare il minore nel suo approccio alla rete telematica Internet. Internet rispecchia ormai la vita reale ed è quindi diventato necessario attuare dei filtri atti a difendere il minore che si avvicina a questo strumento di comunicazione. Assoprovider fa parte del comitato nazionale per la gestione e l’aggiornamento di tale codice.

Marzo 2004 – Blocco del Decreto Urbani: Assoprovider si è battuta con forza insieme ad altre Associazioni di operatori e di utenti al blocco del Decreto varato dal Ministro Urbani, che recava norme sulla protezione dei contenuti coperti da diritto d’autore in Rete. Se fosse passato questo “Decreto Urbani” avrebbe esposto a pene giudiziarie e sanzioni economiche gli utenti italiani della rete Internet, anche se avessero fatto un normale uso di Internet.

Settembre 2004 – Cambio Operatore ADSL: Assoprovider ha ottenuto che l’AGCOM varasse un regolamento tecnico che ha ridotto a pochi giorni il tempo necessario a trasferire una utenza Internet ADSL da un vecchio operatore ad un nuovo operatore.

Novembre 2004 – Codice Deontologico sulle Comunicazioni Elettroniche: Assoprovider ha collaborato con il Garante per la Privacy per il varo di un Codice Deontologico sulle Comunicazioni Elettroniche, per garantire la privacy nelle comunicazioni degli utenti Internet Italiani.

Ottobre 2005 – WIFI Out door: Assoprovider ha ottenuto la liberalizzazione della Connettività Internet offerta in modalità Wireless (WIFI) anche all’esterno degli edifici. Facendo approvare dal Governo Italiano il Decreto Ministeriale del 04/10/2005 (Decreto Landolfi per il WIFI out door), che ha modificato il Decreto Ministeriale del 28/05/2003 che permetteva l’uso di connettività WIFI solo all’interno di aree chiuse e comunque non sul suolo pubblico.

Ottobre 2006 – Creazione settore TLC nel Marketplace di CONSIP: Assoprovider ha ottenuto che nel Marketplace di CONSIP on line dedicato agli agli acquisti della pubblica amministrazione fosse inserito anche il settore TLC/ICT che in non era stato previsto.

Gennaio 2007 – ARPA e WIFI out door: Assoprovider ha ottenuto una dichiarazione ufficiale da parte delle ARPA (Agenzie Regionali per la Prevenzione e la Protezione Ambientale) che chiarisce la NON competenza per le ARPA delle emissioni di segnali radio relativi al WIFI Interne out-door.

Marzo 2007 – Annullamento Canone Telecom Italia sulle ADSL NAKED: Assoprovider ottiene dal Governo Italiano un provvedimento che azzerare e/o diminuisce il canone di 10 Euro che Telecom Italia spa ha deciso di imporre agli operatori suoi concorrenti sulle "ADSL NAKED".

Ottobre 2007 – Adesione al Progetto EDEN-SPACE: Assoprovider aderisce al progetto EDEN-SPACE per la realizzazione di un nodo combinato di awareness, hotline ed helpline, presentata dal CNR-ISM, Telefono Azzurro, Davide.it e l’IPSIA “C. Cattaneo” di Roma.

Novembre 2007 – Autenticazione indiretta degli utenti WIFI: Assoprovider ottiene dal Ministero degli Interni una dichiarazione ufficiale con la quale il Ministero autorizza e chiarisce le modalità per la identificazione indiretta degli utenti Internet WIFI, attraverso una SIM GSM italiana ovvero tramite carta di credito.

Novembre 2009 – Certificazione del LOG Retention di TGLOBAL: Assoprovider ottiene dal Garante per la Privacy uan sorta di “Certificazione” alla soluzione tecnica proposta dalla TGLOBAL srl per risolvere il problema della conservazione dei LOG per imprese ISP di piccole/medie dimensioni.

Novembre 2010 – Proroga del Sistema Asincrono dal Registro.it: Assoprovider ottiene una proroga di 4 mesi per l’eliminazione del sistema di registrazione asincrono dei domini.it.

Gennaio 2011 – Qualità dei Servizi di Accesso WIFI: Assoprovider viene invitata a far parte del Tavolo Tecnico per la misurazione della qualità dei servizi di Accesso ad Internet in modalità WIFI.

Febbraio 2011 – Consultazione Pubblica per la Tutela del Diritto d’Autore dei contenuti digitali in Rete: Assoprovider partecipa in collaborazione con altre associazioni di Utenti di Operatori alla Consultazione Pubblica lanciata dall’AGCOM, chiamata a regolamentare la tutela del diritto d’autore dei contenuti digitali immessi sulla rete Internet.

Marzo 2011 – Consultazione Pubblica per Piano Nazionale Larga Banda: Assoprovider viene invitata a partecipare alla Consultazione Pubblica lanciata dalla INVITALIA, per il Piano Nazionale della Larga Banda Internet in Italia.

Giugno 2013 – Cancellazione del Patentino Installatori: Dopo anni di pressioni sul Governo centrale Assoprovider ottiene con l’art. 10 del “Decreto Fare” del Giugno 2013 la abolizione definitiva del famigerato Patentino Installatori, di cui al Decreto 23/05/1992 n. 214.

Luglio 2013 – Richieste per una Infrastruttura TLC Low Cost: Assoprovider lancio il suo Manifesto contenente le Richieste per la realizzazione in Italia una Infrastruttura TLC Low Cost.

Febbraio 2014 – Assoprovider rompe l‘oligopolio delle TCL in Italia: Dopo quasi 10 anni di battaglie, che hanno visto Assoprovider denunciare lo stato anticoncorrenziale del mercato delle TLC italiano anche a livello europeo, Assoprovider ottiene con il decreto “Destinazione Italia”, all’art. 6, la riformulazione dei contributi stabiliti dall’Allegato 10 del Decreto 259/2003 (Codice delle Comunicazioni), aprendo il mercato delle TLC anche ad imprese di medie e piccole dimensioni che da sempre sono state pioniere del settore TLC in Italia.

Marzo 2014 – Assoprovider aderisce al Comitato per lo Sviluppo e la Tutela dell'Offerta Legale di Opere Digitali, costituito in seno all’AGCOM di Napoli.

Aprile 2014 – Assoprovider vince ricorso al TAR del Lazio: Assoprovider si vede accogliere il ricorso presentato al TAR del Lazio, contro il nuovo Regolamento sulle Opere Coperte da Diritto d’Autore emanato dall’AGCOM di Napoli.

Agosto 2014 – Presa di posizione sull’uso delle Frequenze RLAN da parte degli ISP italiani: Con un Comunicato stampa del 4 Agosto 2014, Assoprovider prende una posizione nella sulla liceità dell’uso delle Frequenze RLAN, in particolare quelle nelle frequenze da 17 e 24 Gigahtz, da parte degli ISP italiani.

Settembre 2014 – Assoprovider partecipa alla consultazione per il nuovo PNRF: Assoprovider partecipa alla consultazione per il nuovo PNRF (Piano Nazionale di Ripartizione delle Frequenze), per evidenziare le necessità degli operatori di trasmissione dati italiani e per garantire che vi siano condizioni di non discriminazione, trasparenza e neutralità tra tutti gli utilizzatori dello spettro frequenziale.

Dicembre 2014 – Assoprovider lancia un Manifesto per lo sviluppo delle TLC italiane: In un documento aperto propone al Governo Italiano 16 misure dal bassissimo costo economico per la collettività, ma che liberano tutte le capacità imprenditoriali finora bloccate dall'ostruzionismo guidato da chi non vuole confrontarsi con la concorrenza di STARTUP delle TLC guidate da nuovi e giovani imprenditori.

Aprile 2015 – Assoprovider collabora con INFRATEL ITALIA spa: Assoprovider inizia un percorso di collaborazione con la società INFRATEL ITALIA spa, incaricata dal Governo italiano per l’attuazione del Piano strategico Banda Ultralarga (NGAN).

Marzo 2016 - Il Consiglio di Stato da ragione ad Assoprovider sul tema dello SPID.
Dopo il TAR del Lazio anche il Consiglio di Stato boccia la norma sul capitale sociale introdotta nello SPID perché irragionevole, quindi illegittima.


Article Tags: #tappe #spid #tar
0 commenti